Guida agli Acidi Grassi Omega-3-6-9 nell'Olio EVO: cosa sono e a cosa servono


L'olio evo è ricco di acidi grassi omega-3-6-9: elementi indispensabili per scongiurare malattie di tipo circolatorio e cardiaco

Siete vegetariani o vegani? Scelta nobilissima, ma attenzione a non trascurare la vostra salute e ad assumere tutti gli elementi importanti. Per esempio, gli omega: Omega-3, Omega-6 e Omega-9.


Ma che cosa sono questi omega di cui si sente parlare tanto?


Innanzitutto, complimenti a chi ha scelto il nome in quanto l’omega è l’ultima lettera dell’alfabeto greco e per questo è stata associata alla fine, alla morte. Si trova anche su alcune tombe. Invece, qui l’associamo alla vita e alla salute. Ironia della sorte, legge del contrappasso.


Gli omega 3 e gli omega 6 appartengono alla categoria degli acidi grassi essenziali e il nostro corpo non è in grado di sintetizzarli da solo, ma ha bisogno di alcuni alimenti per poterli assumere.


Purtroppo per i vegetariani e per i vegani, questi cibi sono quasi tutti animali (soprattutto pesci). E allora, come possono fare? Niente paura: ci sono anche degli oli vegetali che li contengono, anche se abbiamo già visto che molti di questi non è che facciano benissimo. Inoltre, la maggior parte degli oli vegetali non è ricca di omega 3.


Leggi anche:

L’olio extravergine d’oliva (olio evo) però è diverso e abbiamo visto più volte quanto sia superiore. Una curiosità: l’olio di oliva si ottiene dai frutti, invece gli altri dai semi. Inoltre, nelle sue versioni d’eccellenza, contiene una quantità soddisfacente di omega 3, seppur non altissima. L’olio evo contiene anche omega 6 e 9.


Leggi anche:


Bisogna anche sapere che eccessi di omega 3 e di omega 6 posso causare problemi al sistema gastro-intestinale. Inoltre, il rapporto ideale tra omega 6 e omega 3 è tra di 4:1 e 8:1 .Mentre spesso è addirittura di 10: 6. Almeno, qui in occidente (leggi questo approfondimento scientifico).


E gli omega 9? Abbiamo menzionato anche loro. Che cosa sono? Acidi polienoici (o acidi grassi n-9) e appartengono alla categoria degli acidi grassi insaturi. Sono contenuti sia in grassi di origine animale sia in grassi di origine vegetale, di cui il migliore è l’olio extravergine d’oliva. Naturalmente.


Alcuni alimenti di origine vegetale che contengono omega 3


Olio extravergine di oliva, avocado, biete, cavolfiori, cavolini di Bruxelles, germe di grano, lattuga, mandorle, nocciole, noci, Semi di chia, semi di zucca, semi di girasole, semi di sesamo, soia, spinaci, verze.


Alcuni alimenti di origine vegetale che contengono omega 6


Olio extravergine di oliva, olive, germe di grano, legumi, mais, mandorle, noci, olio di semi di lino, olio girasole, semi di girasole, semi di soia, sesamo.


Alcuni alimenti di origine vegetale che contengono omega 9


Olio extravergine di oliva, anacardi, burro di arachidi, cacao in polvere, mandorle, nocciole, pinoli, semi di lino, semi di sesamo, semi di zucca.


A che cosa fanno bene gli omega 3?


Gli omega 3 sono degli alleati molto potenti contro diverse malattie: acne, Alzheimer, artrite reumatoide, asma, colesterolo alto, degenerazione maculare, depressione, diabete, disagi cognitivi di entità bassa, malattie del cuore, malattie infiammatorie della pelle, osteoporosi, Patologie infiammatorie intestinali, pressione alta, psoriasi, alcuni tumori. Inoltre, servono allo sviluppo degli occhi e del sistema nervoso nel feto. Alcuni altri studi hanno dimostrato anche gli effetti antiaritmici degli acidi grassi omega-3, e dunque un potente effetto protettivo contro attacchi cardiaci.


Leggi anche:


A che cosa fanno bene gli omega 6?


Gli omega 6 arrecano dei vantaggi più strutturali perché servono a cose come la depurazione del sangue, la disintossicazione del fegato, il drenaggio cutaneo e la stimolazione e la rivitalizzazione delle ghiandole surrenali. Incide sulla ricostituzione della corteccia ed indispensabile per l’assunzione di cortisone e steroidi.


Inoltre, è utile a chi ha problemi di depressione e ha influenze sull’estetica (rende più belli seno e capelli).


Leggi anche:


E gli omega 9?


Gli omega 9, infine, servono alla diminuzione del colesterolo di tipo LDL e all’aumento di quello di tipo HDL. Inoltre, sono utili alla prevenzione dei calcoli biliari e aiutano lubrificazione dei vasi sanguigni. Hanno un effetto antinfiammatorio, sono fonti di energia. Danno energia e anche loro giovano all’umore. Un acido che fa parte della famiglia degli omega 9 è l’acido nervonico, che è necessario per la biosintesi della guaina mielinica delle cellule nervose.


Leggi anche:


Diciamo che l’ideale sarebbe una combinazione dei tre tipi di omega, che ha effetti positivi su malattie come: aggregazione piastrinica, allergie, artrite reumatoide, asma. colesterolo, pressione arteriosa e sulla viscosità ematica e problemi dermatologici.


Effetti negativi


Se non si assumono a sufficienza questi elementi si possono problemi come stanchezza cronica, disturbi all’apparato gastro-intestinale, problemi alla pelle, problemi alle unghie e acne.

©2020 by TIMPERIO.  Tutti i diritti riservati