Sfatiamo l’ultimo mito: l’Olio Extra Vergine di Oliva è perfetto per la cucina asiatica


L'Olio EVO si adatta benissimo alla Cucina Asiatica

Sei un vero amante della cucina asiatica e del suo incredibile, gustoso, autentico sapore? Bene, sei nel posto giusto.


Per molti decenni, il marchio distintivo della cucina Asiatica è stata la sua tecnica di frittura (stir frying) ad alte temperature. Grazie anche alle sue spezie, così incredibilmente gustose, si è rapidamente diffusa con grande successo in tutto il mondo.


Visto che lo stir-frying è il tratto caratteristico della cucina Asiatica, devi sapere come si fa. Praticamente, cucinando il cibo ad altissima temperatura, il cibo viene cotto tanto in fretta da assicurare che il gusto e l’aroma non siano guastati.


Dal momento che la cucina asiatica richiede fuoco alto e temperature elevate, è abbastanza ovvio che l’olio debba avere un alto punto di fumo, altrimenti il piatto verrebbe completamente rovinato proprio dall'olio di cottura.


Ed ecco perché la scelta dell’olio giusto è assolutamente fondamentale (qui trovi una guida completa sugli oli da cucina usati in Asia).


Qualche parola sulla scienza dietro lo stir-frying e il cucinare con l’olio


La scienza afferma che la temperatura per lo stir-frying si aggira generalmente tra i 176 e i 204°C. Queste sono le temperature che innescano la reazione di Maillard per la doratura e aggiungono un sapore intenso al cibo che stai cucinando nel tuo "wok" (la padella tipica usata nella cucina orientale).


Dal momento che lo stir frying della cucina asiatica coinvolge un range tanto ampio di temperature, è necessario cucinare con un olio che abbia un alto punto di fumo. L’Olio Extra Vergine di Oliva, soprattutto quello di qualità premium, ha un punto di fumo ben al di sopra delle normali temperature raggiunte nelle cotture casalinghe.

Pertanto, non solo l’Olio EVO è il migliore per cucinare, ma anche il più sano, visto che mantiene intatte la maggior parte delle sue proprietá durante la cottura. Proprietà benefiche, naturalmente.

Con "lui", il tuo cibo è davvero in buone mani!


Ti potrebbe interessare sapere che molte ricerche hanno dimostrato che l’Olio EVO ha un punto di fumo più alto di molti altri oli commerciali, tra i 190° e i 220°C . Ti chiederai come possa raggiungere questi livelli. Semplice: grazie al basso contenuto di acidi grassi liberi (FFA).


Merito dell’alta qualità delle olive e del processo di produzione che ne evita scrupolosamente il deterioramento, eseguendo la spremitura immediatamente dopo la raccolta.


Non sorprende il fatto che molti chef asiatici scelgano l’Olio Extra Vergine di Oliva per cucinare delle autentiche specialitá.


Se anche tu vai matto per il gusto di quei broccoli fritti alla perfezione, allora dovresti davvero sapere quanto diventa salutare questo piatto se viene preparato con l'olio giusto.


Confrontandolo con altri oli commerciali, come gli oli d’oliva raffinati, l’olio di girasole, di arachidi, di soia e di cardamo, si è scoperto che l’Olio Extra Vergine di Oliva è il miglior compagno dei broccoli per lo stir frying: infatti, cotti in Olio Extra Vergine di Oliva, i broccoli conservano un livello di vitamina C sorprendentemente superiore a quello riscontrato con gli altri oli.


La tua verdura preferita cucinata in stile street food, deliziosa e incredibilmente salutare. Bel colpo, no?


L’Olio Extra Vergine di Oliva vs. altri oli da cucina


Avrai sentito dire che molti chef, in Asia, scelgono l’olio di girasole, altrettanto buono per ottenere ottimi stir-fry. È vero, ma c’è una grossa differenza: l’Olio EVO, oltre all'elevato punto di fumo, è anche ricchissimo di elementi nutritivi e antiossidanti, ed è completamente naturale. L’olio di girasole non può di certo vantare gli stessi meriti.


Questo è importante in particolare per chi è a dieta stretta e vuole evitare il rischio di ammalarsi a causa di cibo grasso e unto. L’Olio EVO contiene degli elementi salutari che sono naturalmente efficaci per il nostro sistema immunitario.


Hai bisogno di altre ragioni per convincerti che l’Olio Extra Vergine di Oliva è super adatto alla cucina Asiatica e allo stir-frying?


Eccole.


Gli scienziati hanno scoperto che lo stir-frying con l’olio di colza e l’olio di lino, entrambi piuttosto comuni nelle cucine asiatiche, possono aumentare il rischio di cancro ai polmoni. Questo a causa dei fumi che sviluppano. Chi cucina spesso friggendo con questi oli è evidentemente piú a rischio.


Non c’è da stupirsi che sempre più cuochi in Asia stiano scegliendo l’Olio Extra Vergine di Oliva per le loro cucine. Più sano per i clienti e anche per loro.


I vari tipi di olio d’oliva, extra vergine e non, sono stati dimostrati essere piú salutari dell’olio di canola per le cotture stir frying, sautéing e deep frying. Gli studi hanno suggerito che i fumi degli oli d’oliva emettono un minor quantitativo di aldeidi a basso peso molecolare (LMWA) rispetto a quelli dell’olio di colza o di altri oli da cucina. Minore è il livello di LMWA, maggiore è quello del valore nutrizionale del cibo e il mantenimento della sua essenza.


Bene, ora che dovresti esserti abbastanza convinto che cucinare le ricette tipiche della cucina Asiatica con il nostro ottimo Olio Extra Vergine di Oliva è un'ottima idea , puoi finalmente tirare un sospiro di sollievo e goderti il prossimo piatto orientale.

©2020 by TIMPERIO.  Tutti i diritti riservati